Contattaci

 

Search Engine online: quali alternative a Google?

Search Engine

Search Engine online: quali alternative a Google?

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Share on LinkedInEmail this to someone
Download PDF

Esiste vita oltre la galassia di Google?  Proviamo a vedere e valutare altri Search Engine attivi attualmente nel web capaci di fare una vera concorrenza

 

Glossario di base, cosa sono i motori di ricerca?

I motori di ricerca sono programmi che cercano documenti attraverso parole chiave specificate e che restituiscono un elenco dei documenti congrui alle keywords utilizzate.

Un motore di ricerca è veramente una classe generale di programmi, tuttavia il termine viene spesso usato per descrivere in modo specifico sistemi come Google, Bing E Yahoo!  che consentono agli utenti di cercare documenti sul Web. 

 

Molti utilizzano quasi esclusivamente Google per le proprie ricerche, mettendolo a volte, come faccio io, come prima pagina d’apertura di browser.

 

E’ possibile tuttavia allontanarci per un secondo dal gigante dei Search Engine, valutando possibili e valide alternative? Proviamo con queste.

 

 

Search Engine

 

 

Bing – Ecco forse la più nota concorrente che esiste in rete.  “Figlio diretto” di Live Search, rappresenta la risposta di Microsoft allo strapotere del primo competitor.

Il layout della home page si presenta con questi link:

 

  • Web (ricerca)
  • Immagini (ricerca di immagini)
  • Video (video online)
  • Mappe (mappe e indicazioni)
  • Notizie  (news)
  • MSN (collegamento al portale di info e mail)
  • Office Online (interessante collegamento col mondo Office
  • Outlook (login per email)

 

Reaserch Engine

 

 

Yahoo! Search –  

 

Ecco un altro Search Engine da tenere assolutamente in considerazione.  Rappresenta una buona fetta di search market con risultati competivi. Ecco come si presenta:

 

  • Home
  • Mail
  • Notizie
  • Sport
  • Finanza
  • CelebrityStyle
  • Cinema
  • Meteo
  • Answers (rubrica forum Q&A)
  • Flickr (portale foto)
  • Mobile (rubrica APP per mobile)
  • Altro (Messenger)

 

Come si evince dalla lista, questi servizi rimandano soprattutto al portale generale e alla posta.  Oltre che ai servizi più usati come Answers e Flickr.

Manca una specifica sezione di ricerca foto e/o video in realtà.

 

 

Duck Duck Go  –  Tra i meno noti in rete, ma che si presenta come uno dei più protettivi della privacy in assoluto.

 

Ecco le tre frasi con le quali introduce la propria Mission:

  • Non memorizziamo le tue informazioni personali.
  • Non ti seguiamo proponendoti pubblicità.
  • Noi non ti tracciamo. Mai.

 

Si può installare ed ha anche una estensione per il browser Chrome…di proprietà di Google.

 

Ecco come spiegano la loro policy

 

Non memorizziamo la tua cronologia di ricerca. Perciò non abbiamo nulla da vendere ai pubblicitari che ti tracciano in internet.

Gli altri motori di ricerca tracciano le tue ricerche anche quando sei in modalità di navigazione in incognito. Noi non ti tracciamo — punto.

 

Ecco come si presenta negli intenti.   L’utilizzo è semplice, anche qui senza settori specifici al di là dei contenuti scritti e la promessa di privacy può

rappresentare un interessante lead magnet per un niche market attento a questa problematica.

 

Facebook – Il più grande Social Network come motore di ricerca?  Una intelligente provocazione di Riccardo Scandellari che sul suo blog prefigura una possibile nuova vita

per il gigante creato da Zuckerberg.  Con campagne meno costose di Adwords e un giro di ricerche pari, secondo il sito Parse.ly, al 40% del traffico verso il web.

Dunque non più solo un luogo di interazione e ads per imprese, ma un vero e proprio  searcher da utilizzare quotidianamente e che può seriamente mettere in discussione

il primato del più grande, Google.

 

 

 

Interessato a questi e ad altri consigli per migliorare le tue ricerche online? Contatta subito TOO LAB!

Download PDF

Potrebbe anche interessarti

The following two tabs change content below.
Blog Content Manager and Editor. Ho lavorato come giornalista presso le redazioni de Il Denaro, del Corriere del Mezzogiorno e ho avuto un'esperienza all'Ansa Esteri. Ho co-fondato e diretto il sito Campaniasuweb.it. In ambito ufficio stampa, ho lavorato cinque anni a Philadelphia, USA, come Public relations specialist. English Guest blogger per l'acceleratore americano Bridges to Italy. Copy writer su diversi siti online.
Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Share on LinkedInEmail this to someone
Nessun commento

Lascia un commento