Contattaci

 

Social Media Monitoring

Social Media Monitoring

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Share on LinkedInEmail this to someone

Sempre più persone trascorrono il loro tempo online sui social media, dove gli scambi comunicativi sono per lo più pubblicitari per tale motivo è indispensabile l’attività di monitoraggio. Gli utenti scrivono, condividono link e contenuti e rispondono in maniera monitorabile.

La dieta mediatica 2.0 è composta da molte attività. Gli utenti:

-aprono blog;

-commentano i post;

-frequentano forum;

-fanno domande;

-recensiscono prodotti, libri, ristoranti, locali;

-pubblicano e commentano foto e video;

-segnalano i propri siti preferiti.

Milioni di conversazioni sono generate ogni giorno da scambi comunicativi.

Quando si parla di Social Media Monitoring si indica l’attività pianificata di ascolto del passaparola che ha luogo su blog, forum, piattaforme di video e foto sharing.

Il Social Media Monitoring si differenzia dalle tradizionali ricerche:

-mentre i sondaggi ricavano le risposte a domande prestabilite, l’ascolto delle opinioni spontaneamente pubblicate in rete porta a scoprire aspetti ancora non tenuti in considerazione;

-a differenza delle interviste da cui si ricavano dati influenzati dalla consapevolezza dei rispondenti di essere osservati e valutati, il monitoraggio raccoglie le conversazioni spontanee degli utenti.

Monitoraggio dei Social Media.

La propria immagine in rete influenza le opinioni dei cittadini/consumatori che si informano attraverso Internet sulle nostre azioni: per tale motivo è necessario essere consapevoli dell’immagine aziendale veicolata e gestire la reputazione dell’azienda stessa.

Lo sviluppo degli strumenti del Web sociale ha operato un allargamento del poter editoriale, offrendo a tutti la possibilità di esprimersi.

Durante il processo d’acquisto le persole cercano informazioni e valutano le alternative online. Il monitoraggio di questo tipo di conversazione può consentire alla imprese:

-di individuare preferenze dei consumatori;

-di valutare il gradimento di un prodotto o servizio;

-di trovare idee per nuovi modelli;

L’avvio di campagne di viral marketing e di buzz marketing può essere supportato da progetti di monitoraggio nel processo strategico. Il monitoraggio è importante:

-inizialmente, nella fase di pianificazione per una valutazione dell’ambiente all’interno del quale prodotti e messaggi virali saranno inseriti.

-durante la campagna, per direzionale al meglio le risorse ancora spendibili;

-dopo la campagna, nella fase di valutazione dei risultati. In questo caso il monitoraggio ha lo scopo di osservare i meccanismi e valutare l’efficacia in termini quantitativi e qualitativi.

 

 

Potrebbe anche interessarti

The following two tabs change content below.
Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Share on LinkedInEmail this to someone
Nessun commento

Lascia un commento